Lavora con noi

Ricerchiamo professionisti della vendita... Vuoi far parte anche tu del nostro Team?

Contattaci

Aree Riservate

Rete Vendita

Area riservata agli agenti di Olimpia Energia e Gas



Linea Diretta

Per ogni tua necessità contattaci direttamente al Numero Verde
800 37 26 25
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Chiamate gratuite solo da rete fissa.

Numero verde

Accertamenti Sicurezza Post Contatore

La Delibera n. 40/2014/R/Gas – Disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza gas e s.m.i. così come emanata dall’AEEG in data 06/02/2014 in sostituzione della Delibera 40/04 - Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas - GU n. 83 del 08 aprile 2004, prescrive le modalità e le procedure per l'accertamento obbligatorio della sicurezza degli impianti di utenza a gas e le procedure necessarie all'attivazione della fornitura. Per un approfondimento relativo ai contenuti normativi si invita alla consultazione del sito www.autorita.energia.it.

Oggetto della delibera sono tutti gli "impianti di utenza alimentati a gas per mezzo di reti canalizzate per uso non tecnologico ai sensi del TISG (riscaldamento, cottura cibi, produzione di acqua calda sanitaria, condizionamento), fermo restando quanto previsto da altre leggi e norme tecniche vigenti" (art. 2.1 della Delibera 40/14). L'avvio dell’erogazione del gas all'utenza è subordinato all'esito positivo dell'accertamento di conformità della documentazione di sicurezza attestante la rispondenza dell'impianto di utenza alle vigenti disposizioni.

La documentazione di cui sopra (si veda Allegato F/40) sarà sottoposta ad accertamento dall’impresa distributrice per verificare se l’impianto a cui attivare la fornitura di gas è stato installato nel rispetto delle norme di sicurezza; in caso di esito positivo sarà attivata la fornitura, mentre in caso di esito negativo l’impresa distributrice non potrà provvedere all’attivazione della fornitura e sarà necessario presentare una nuova richiesta di attivazione della fornitura, dopo che l’installatore avrà provveduto ad eliminare tutte le non conformità riscontrate e indicate in una apposita comunicazione inviata dall’impresa distributrice; in entrambi i casi il venditore, potrà addebitare in funzione della potenza termica complessiva espressa in kW (PTtot) dell’ impianto di utenza, i seguenti importi:

  • € 47,00 PTtot ≤ 35 kW
  • € 60,00 35 kW < PTtot ≤ 350 kW
  • € 70,00 PTtot > 350 kW

Ricordiamo infine che nel caso in cui l’impianto di utenza sia sottoposto a successive verifiche da parte di tecnici del Comune o loro incaricati, si dovrà esibire copia della dichiarazione di conformità e dei relativi allegati obbligatori, ragion per cui si invitiamo a conservare con cura la documentazione.

Consultando il sito web del Comitato Italiano Gas www.cig.it, è possibile visualizzare il documento "LINEE GUIDA CIG n.11" utile alla corretta comprensione e attuazione della Delibera 40/04.

Procedura per l’attivazione e/o riattivazione della fornitura di gas per un nuovo impianto:

Il cliente finale dovrà consegnare al distributore i moduli (preventivamente precompilati dalla società venditrice) indicati nei paragrafi seguenti, debitamente compilati e firmati entro e non oltre 120 giorni dalla data di richiesta di attivazione della fornitura dal parte del venditore.

Allegato F/40, Allegato informativo per richieste di preventivazioni di lavori pervenute al venditore dal 01/07/2014.

Allegato G/40

Allegato H/40, da compilare e firmare nelle sezioni relative al cliente finale.

Allegato I/40, dovrà essere compilato dall’installatore.